Comunicare la sanità pubblica: il Golgi-Redaelli

Salute, anziani, servizio, assistenza, presa in carico: sono delicate le parole da usare nel comunicare la sanità. E serve ancora più cura quando la comunicazione riguarda servizi sanitari e socio-sanitari pubblici.

A lavorare per un cliente come il Golgi-Redaelli si imparano un sacco di cose.

  1. Che la geriatria, la scienza medica dedicata agli anziani, è una disciplina giovane, in cui accadono continuamente cose importanti, che hanno a che fare col nostro futuro.
  2. Che la sanità pubblica è un mondo in fermento, in cui si parla di piattaforme, di hub, di metriche, di presa in carico e di molto altro.
  3. Che la tradizione lombarda dell’assistenza nata nel 1300 è ancora qui che produce frutti, grazie ai beni lasciati in eredità dai benefattori nel corso dei secoli.
  4. Che dobbiamo ripensare radicalmente il concetto di anzianità, perché nell’idea che abbiamo della vecchiaia c’è un complesso futuro, il nostro, da ridefinire.

E intanto abbiamo aiutato il Golgi-Redaelli a comunicare il cinquantesimo anniversario di attività dedicate alla geriatria.

Il bollino celebrativo

50 anni Golgi-Redaelli

Le locandine dei convegni

 


.

I post per la comunicazione social