Laboratorio di SCRITTURA FUNZIONALE

A cosa serve


La scrittura funzionale serve a diffondere “il virus della chiarezza” e ottenere contenuti ad alta definizione in termini di intelligibilità (efficacia e chiarezza), pertinenza (coerenza rispetto agli obiettivi del destinatario), piacevolezza (relazione).

Per imparare a farsi leggere, perché l’italiano è una lingua difficile.

Il laboratorio risponde a questo tipo di domande: come evitare i toni aulici e burocratici che, soprattutto nella forma scritta, la nostra lingua assume? Come restare lontani dagli stereotipi e le espressioni cristallizzate tipiche dei linguaggi burocratici e aziendali?

Ma, ancora prima, a quale pubblico ci stiamo rivolgendo? Quello che abbiamo scritto si capisce? Il nostro interlocutore possiede le competenze linguistiche necessarie a capire il nostro discorso?

La consapevolezza su questi temi è un fattore di efficacia ma anche di civiltà.

 

Come funziona


Destinatari: chi scrive contenuti complessi a un pubblico non specialista.

Contenuti: il laboratorio recepisce le esperienze di semplificazione del linguaggio condotte da De Mauro e Piemontese, propone esempi pratici ed esercitazioni di scrittura controllata con utilizzo di test di leggibilità (Gulpease). Progettazione ed esercizi su obiettivi e materiale del cliente.

Format: Per ciascun gruppo (massimo 12 persone) 1 o 2 giorni di laboratorio (secondo gli obiettivi formativi) con molti esercizi pratici, molti esempi prima-dopo.

 

Programma


  • Mettersi dalla parte dell’interlocutore, capire la relazione: il customer journey
  • Definire il tipo di contenuto: il touch point
  • Distillare il messaggio/l’idea forte
  • Scegliere le parole (livello lessicale)
  • Costruire le frasi (livello sintattico)
  • Raccontare una storia (livello strutturale)
  • Creare/applicare un format
  • Valutare il prodotto in termini di leggibilità, esattezza, piacevolezza.

Lascia un commento